Articoli

KEFIR…UNA FONTE DI SALUTE

Avete mai provato il kefir? Se no, forse dovreste… e il vostro corpo vi ringrazierà!

Cos’è il kefir?
Il kefir è una bevanda ricca di fermenti lattici e probiotici. La sua consistenza e gusto sono simili a quelli dello yogurt, ma viene creato in modo diverso e contiene ceppi di batteri differenti. Inoltre, contiene lievito, vitamine, minerali e proteine facilmente digeribili.

Il kefir viene prodotto utilizzando “grani di avviamento”, un insieme di batteri e lieviti che interagiscono con il latte quando vengono coltivati a temperatura ambiente. Può essere creato con diversi tipi di latte: di mucca, pecora, capra, soia, riso e cocco, risultando anche più sicuro dello yogurt per coloro che sono intolleranti al lattosio! La ricca quantità di lieviti e batteri nel kefir forniscono la lattasi, un enzima che consuma gran parte del lattosio lasciato in seguito al processo di coltura.

Il kefir possiede una consistenza cremosa e un sapore leggermente acido, che lo rende ideale per la colazione o come spuntino veloce.

Quali sono i benefici del kefir?
Il contenuto probiotico del kefir fornisce numerosi benefici:

Salute digestiva: Il kefir contiene probiotici, ottimi per la salute digestiva generale in quanto contribuiscono a mantenere un microbiota intestinale sano. I ceppi salutari del kefir aiutano a ripristinare la flora persa durante trattamenti antibiotici, o un’alimentazione poco nutriente, promuovendo la digestione e alleviando disagi gastrointestinali.

Salute immunitaria: Avere un intestino sano significa anche avere un sistema immunitario sano! Il kefir contiene il ceppo batterico Lactobacillus Kefiri, che può aiutare nella difesa da batteri nocivi come la salmonella. Contiene inoltre  biotina e folato che contribuiscono alla salute generale.

Salute cutanea: Il kefir contiene un carboidrato unico chiamato Kefiran, che può aiutarci a migliorare la qualità della pelle e promuovere la guarigione cutanea. Questo, insieme al contenuto probiotico del kefir, contribuisce ad equilibrare problemi della pelle come acne e irritazioni.

Potete gustare il kefir come bevanda a colazione o per uno spuntino salutare. E’ ottimo anche per condire le insalate di frutta, con l’aggiunta di una goccia di miele!

Lo trovate nei negozi BIO… ma ultimamente anche nei banchi frigo dei latticini nei supermercati ben forniti!

TZATZIKI – LA SALSA GRECA

Siamo alla prese con le prime giornate calde con sempre più voglia di mangiare cose fresche e veloci da preparare? Mangiare crudo e non passare le ore davanti ai fornelli a cucinare ci regala non solo benessere ma anche tanto tempo libero da dedicare alle altre cose! Una passeggiata, un momento di relax, un lavoro creativo? Decidete voi!

Oggi condivido con voi una ricetta greca, semplice e gustosa, a base di yogurt. A differenza del latte e i suoi derivati, sconsigliati nelle diete disintossicanti, lo yogurt fa eccezione grazie alla presenza dei fermenti lattici che svolgono azioni depurative e protettive dell’organismo.

Ecco a voi allora questa ricetta, che realizzerete davvero in 10 minuti!

Ingredienti (per 4 persone c.ca):

200 grammi di yogurt greco (esiste anche a basso contenuto di grassi, se siete a dieta)

1 cetriolo

1 spicchio di aglio

1 manciata di foglie fresche di menta (che potete sostituire a piacere con due rametti di aneto)

2 cucchiai di olio extravergine di oliva

Preparazione:

Sbucciate e spuntate il cetriolo, grattugiatelo o tagliatelo a dadini (come preferite!) e metteteli in una terrina.

Sbucciate e tritate l’aglio insieme alla menta e aggiungeteli ai cetrioli, unite anche l’olio e lo yogurt.

Mescolate bene e mettete lo tzatziki in frigorifero per almeno un’ora prima di servirlo su crostini di pane o sui cracker!

Buon appetito!

PERCHE’ DISINTOSSICARSI

I rituali di disintossicazione hanno una tradizione antica. Li troviamo in diverse culture, nati con uno scopo purificante e spesso praticati seguendo i ritmi della natura…i cambi di stagione per esempio. Oggi, una “pulizia” periodica assume un significato importante, se pensiamo che viviamo in ambienti inquinati, mangiando cibi industriali, con le giornate scandite da ritmi stressanti e frenetici…

I vantaggi della disintossicazione sono numerosi: liberandoci dalle tossine accumulate raggiungeremo un livello più alto di vitalità e benessere, miglioreremo l’umore e perderemo peso, a vantaggio della nostra salute complessiva.

La via più breve e pratica alla depurazione passa attraverso la cucina in quanto il cibo influisce sensibilmente sullo stato di salute, sia in positivo che in negativo.

Per depurarsi bene però non bisogna ingaggiare una guerra con se stessi, ma piuttosto prendersela con calma e dolcezza. Occuparci del nostro corpo deve essere un piacere, non si tratta di un nemico da combattere! Qualche sacrificio alimentare deve essere bilanciato con più tempo da dedicare a se stessi…passeggiare, leggere, riposare, regalarsi un massaggio o dedicarsi alla musica… Dobbiamo inserire nella nostra vita piccoli piaceri che fanno bene al corpo e allo spirito, aiutandoci a ritrovare l’armonia e benessere. E’ importante acquisire la consapevolezza che mangiamo troppo perché il cibo è diventato una delle poche soddisfazioni immediate che abbiamo. Solo cosi potremmo sostituire pian piano lo snack con un buon libro, l’aperitivo con un bel concerto o ore passate ai fornelli con la passeggiata al bosco…

Vediamo ora quali sono i comportamenti più a rischio che influiscono sull’intossicazione:

  1. Mangiare troppo (e muoversi poco!)
  2. Mangiare troppe proteine
  3. Consumare snack in eccesso
  4. Assorbire un eccesso di stimoli: rumori, traffico, computer…
  5. Abusare di farmaci
  6. Riposare poco
  7. Reprimere le emozioni

Ci sono diverse diete disintossicanti che vedremo nel dettaglio nei prossimi articoli. La cosa più importante è partire valutando con onesta il proprio stile di vita. Se vogliamo stare veramente meglio, dobbiamo affrontare il nostro percorso di vita con consapevolezza; mangiare sano, fare attività fisica e avere un atteggiamento mentale costruttivo ci permettono di vivere anche la “fatica di vivere” con piacere ed entusiasmo e di cercare dentro di noi l’energia da dirottare verso obiettivi realizzabili, sostenibili e utili. Solo cosi il cibo, gli integratori e rimedi vari potranno diventare nostri alleati nella ricerca del benessere.