A volte basta poco per sentirsi bene… come per esempio uscire di casa, cambiare aria….fare una passeggiata nel bosco, scoprire un posto nuovo, gironzolare in bici, oppure, se abbiamo più tempo, fare un viaggio, andare alle acque termali, scalare una montagna o arrampicarci in cima alla cascata… Se avete bisogno di idee, guide o semplicemente di spunti, seguite i miei PERCORSI DI BENESSERE! Vi racconterò viaggi, passeggiate, luoghi vicini e lontani!

MINDFULNESS – IMPARARE A VIVERE BENE

Se ti trovi in un momento poco felice, uno di quei momenti in cui sembra che nulla vada per il verso giusto, se ti senti sommerso da problemi e preoccupazioni, se non trovi le soluzioni giuste o non hai la forza per cercarle, mindfulness può diventare un tuo fedele alleato.

Ma cos’è mindfulness? Vediamo un po di fare luce su questo potente strumento che potrà cambiare la tua vita, generando consapevolezza e distruggendo retaggi del passato e le false credenze che ci carichiamo lungo il sentiero della vita.

Mindfulness, ossia “la mente piena”, è un approccio alla vita che ha come pilastro fondamentale “vivere nel presente”, esserci in tutto quello che facciamo, non come osservatori passivi bensì come protagonisti attivi, consapevoli e coinvolti. Molte persone trascorrono una vita intera insoddisfatte e infelici, lamentandosi di tutto ma facendo ben poco per generare cambiamenti positivi, scaricando la responsabilità della propria infelicità sugli altri e sul mondo che le circonda. NULLA DI PIÙ SBAGLIATO!

Una delle prime cose che Mindfulness ci insegna è proprio questa; il cambiamento avviene da dentro verso fuori, non il contrario. Siamo noi gli artefici della nostra vita, noi abbiamo la possibilità di decidere, di scegliere, di cambiare; e il momento giusto per iniziare non è domani, o tra una settimana o l’anno prossimo…il momento giusto è ORA. E’ solo agendo nel presente che possiamo attuare processi di cambio. Rifugiarci nel passato oppure attendere che il futuro ci porti qualcosa di migliore è perdere tempo, e il tempo è il bene più prezioso che abbiamo…non sprechiamolo!

Il mindfulness ci insegna dunque a ridisegnare la relazione con noi stessi e con gli altri, il rapporto che abbiamo con il nostro passato e le aspettative per il futuro, ci invita a riflettere sulle credenze limitanti che ci condizionano ed a creare la visione di un progetto di vita da iniziare a costruire giorno dopo giorno, trovando la soddisfazione in tutti i momenti di questo processo di cambiamento. Applicando minfulness nella tua vita imparerai a valorizzare le piccole cose alle quali non hai mai dato importanza perché la tua mente sarà presente in tutto quello che fai e vivi in ogni momento…

Vivi mindfull e la felicità ti spalancherà la porta!

ACQUA PROFUMATA DI SAN GIOVANNI

Fiori di campo, erbe profumate e un pizzico di magia: c’è tutto questo nell’acqua di San Giovanni che potrai preparare questa sera e usare domani mattina!

Se volete cimentarvi anche voi in una bella attività da condividere con i vostri bambini, con amici o famigliari, prima del tramonto uscite insieme alla ricerca delle erbe di San Giovanni. Una tradizione molto diffusa racconta che in questa notte, bagnate dalla rugiada, le piante aumentino le loro proprietà medicinali: in un proverbio romagnolo si dice che la rugiada di San Giovanni guarisce tutti i mali! Si riteneva che chiunque si bagnasse con la rugiada durante questa magica notte si dotava di una barriera protettiva.

L’anno scorso, per la prima volta, spinta dall’amore per i fiori e per la natura, preparai anch’io l’Acqua di San Giovanni. Alla vigilia del 24 giugno, mano per mano con mio figlio, muniti di scarponi e di buon umore, ci  incamminammo nella campagna vicina, in cerca di fiori ed erbette aromatiche. Entrò cosi tra le nostre tradizioni famigliari un’altra bella e divertente attività! Quindi, anche stasera, andremo alla ricerca di fiori e di erbette… e domani mattina, al risveglio, la profumata acqua con la quale ci laveremo il viso, ci regalerà un bellissimo momento di magia e benessere!

Per avere l’Acqua di San Giovanni  è sufficiente raccogliere, alla vigilia del 24 Giugno, le erbe profumate e belle che si trovano in luoghi incontaminati. Le erbe poi devono essere immerse in una ciotola piena di acqua pura che si pone al magico effetto della notte. La luce della Luna e la rugiada mattutina estraggono dai fiori i principi benefici di cui l’acqua si carica. Al mattino bisogna bagnarsi con questa acqua, lavarsi il viso e offrirla ai nostri familiari e amici. Questa acqua speciale, si dice, porta fortuna, amore e felicità…

Per scegliere le erbe giuste affidatevi ai vostri sensi, i fiori più belli e più profumati, le officinali che conoscete e qualsiasi erba che vi ispiri. Ci sono molte erbe tradizionalmente usate per questo antico rituale: l’Iperico (ossia l’erba di San Giovanni), il Rosmarino, la Rosa, la Menta, l’Artemisia, la Lavanda, la Verbena, ognuna delle quali viene aggiunta nella ricetta per un particolare motivo.

Si tratta di un rituale molto bello, diviso in varie fasi, ognuna delle quali può servire come spunto di riflessione e di conoscenza, regalandoci quei momenti, ormai cosi rari, di lentezza, di attesa e di connessione con la natura.

Raccogliendo le piante possiamo imparare a conoscerle e rispettarle, esponendo l’acqua con i fiori alla notte stimoliamo in noi la fiducia nel potere della natura e bagnandoci con l’acqua ci abbandoniamo nella purezza di un abbraccio profumato….  

Comunque sia, avremmo fatto qualcosa per noi stessi, dedicato del tempo ai figli o amici e condiviso una bella esperienza riconnettendoci con la natura che ci circonda! 

 

 

 

PASSEGGIARE NEL BOSCO

A Manziana, un piccolo comune tra Roma e Viterbo, vicino al Lago di Bracciano, esiste un bosco meraviglioso… uno di quei luoghi dove la natura ti avvolge e dove, muniti di un po di fantasia, puoi anche intravedere i folletti spuntare da dietro gli alberi. Ci sono tanti percorsi, dal vialone lungo e dritto per chi vuole farsi una bella camminata o un giro in bici, ai tanti sentieri che si addentrano tra le querce e il fitto sottobosco di felci, agrifogli e rose selvatiche. Ecco, se prendete uno di questi sentieri, provate a perdetevi nei colori, nei profumi e nella sinfonia della natura… cercate di abbandonarvi e di sentirvi parte di essa… di respirare a pieni polmoni e dimenticare tutto il resto… Camminate lasciando libero il pensiero, assorbendo la bellezza e la serenità che solo la natura può regalarci! Se siete con i bambini, lasciateli che esplorino, che scoprano il nido degli uccellini, la tana della talpa e le forme degli alberi. Invitateli ad ascoltare in silenzio e sentiranno il picchiettio del picchio, il fruscio delle foglie e il canto del merlo. Raccontategli l’armonia della natura che ci regala la vita e ci insegna tante cose…

Se vogliamo modificare il nostro stile di vita per sentirci meglio ed essere in salute ricordatevi che il contatto con la natura è fondamentale. A volte basta una passeggiata nel verde… vedrete che usciti dal bosco vi sentirete bene, ricaricati e rigenerati, con tanta voglia di tornare di nuovo!