Articoli

EQUILIBRIO ORMONALE…PER ESSERE SANI

Che cosa sono gli ormoni?

Immaginiamo il nostro corpo come una macchina che per funzionare bene deve ricevere dei messaggi che contegno informazioni fondamentali per il suo funzionamento. Se per un qualsiasi motivo questi messaggi non arrivano, si crea il caos.

Ecco, gli ormoni sono dei messaggeri, ossia neurotrasmettitori, presenti nel nostro corpo. Si formano nelle cellule ghiandolari di vari organi o sistemi organici, per poi essere riversati nel sangue. Attraverso il sangue, incastrandosi in recettori speciali, arrivano alle loro “cellule bersaglio” alle quali trasmettono informazioni necessarie per innescare altri processi metabolici.

Se qualcosa sconvolge questo sottile equilibrio, la nostra salute ne risente, in quanto i compiti degli ormoni sono pressoché incalcolabili e di vitale importanza.

Cosa regolano gli ormoni?

Gli ormoni svolgono tanti compiti di vitale importanza all’interno del nostro organismo. Per elencarne alcuni, regolano il metabolismo, la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca, il tasso glicemico, la temperatura corporea, il bilancio idrico, il desiderio sessuale, il concepimento, la procreazione, la gravidanza, il nostro stato d’animo, i nostri sentimenti, e molto altro ancora…possiamo dire che è da loro che dipende in gran parte il nostro sentirci sani.

Quando sentiamo la parola “ormoni” siamo portati a pensare subito a quelli sessuali e al genere femminile, al ciclo mestruale oppure alla menopausa. Gli ormoni, invece, sono diversi e regolano tante, tantissime, funzioni fondamentali; l’insulina, gli ormoni tiroidei, l’ormone della crescita, adrenalina e noradrenalina ossia gli ormoni dello stress, la prolattina, la melatonina, la serotonina e molti altri ancora.

Lo squilibrio ormonale, fattore ancora oggi nettamente sottovalutato, è causa di numerose malattie, che spesso non sono diagnosticate e curate nel modo giusto dalla medicina convenzionale…

Solo se gli ormoni sono in equilibrio, siamo e ci sentiamo sani.

Possiamo fare molto per migliorare e ristabilire il nostro equilibrio ormonale, superando cosi numerosi problemi di salute che ne derivano.

Alimentazione, lo stile di vita, la scelta consapevole dei prodotti di uso quotidiano e l’integrazione, dove necessario, con gli ormoni bioidentici, ossia ormoni che corrispondono perfettamente a quelli prodotti dal nostro organismo, possono, senza effetti collaterali,  migliorare sensibilmente la nostra salute…

Ne parleremo in modo dettagliato nei prossimi articoli!

 

 

KEFIR…UNA FONTE DI SALUTE

Avete mai provato il kefir? Se no, forse dovreste… e il vostro corpo vi ringrazierà!

Cos’è il kefir?
Il kefir è una bevanda ricca di fermenti lattici e probiotici. La sua consistenza e gusto sono simili a quelli dello yogurt, ma viene creato in modo diverso e contiene ceppi di batteri differenti. Inoltre, contiene lievito, vitamine, minerali e proteine facilmente digeribili.

Il kefir viene prodotto utilizzando “grani di avviamento”, un insieme di batteri e lieviti che interagiscono con il latte quando vengono coltivati a temperatura ambiente. Può essere creato con diversi tipi di latte: di mucca, pecora, capra, soia, riso e cocco, risultando anche più sicuro dello yogurt per coloro che sono intolleranti al lattosio! La ricca quantità di lieviti e batteri nel kefir forniscono la lattasi, un enzima che consuma gran parte del lattosio lasciato in seguito al processo di coltura.

Il kefir possiede una consistenza cremosa e un sapore leggermente acido, che lo rende ideale per la colazione o come spuntino veloce.

Quali sono i benefici del kefir?
Il contenuto probiotico del kefir fornisce numerosi benefici:

Salute digestiva: Il kefir contiene probiotici, ottimi per la salute digestiva generale in quanto contribuiscono a mantenere un microbiota intestinale sano. I ceppi salutari del kefir aiutano a ripristinare la flora persa durante trattamenti antibiotici, o un’alimentazione poco nutriente, promuovendo la digestione e alleviando disagi gastrointestinali.

Salute immunitaria: Avere un intestino sano significa anche avere un sistema immunitario sano! Il kefir contiene il ceppo batterico Lactobacillus Kefiri, che può aiutare nella difesa da batteri nocivi come la salmonella. Contiene inoltre  biotina e folato che contribuiscono alla salute generale.

Salute cutanea: Il kefir contiene un carboidrato unico chiamato Kefiran, che può aiutarci a migliorare la qualità della pelle e promuovere la guarigione cutanea. Questo, insieme al contenuto probiotico del kefir, contribuisce ad equilibrare problemi della pelle come acne e irritazioni.

Potete gustare il kefir come bevanda a colazione o per uno spuntino salutare. E’ ottimo anche per condire le insalate di frutta, con l’aggiunta di una goccia di miele!

Lo trovate nei negozi BIO… ma ultimamente anche nei banchi frigo dei latticini nei supermercati ben forniti!

TROVARE IL TEMPO DI…

Spesso ci lamentiamo di non avere tempo…vorremo fare tanto, ma lui, sua maestà, inesorabilmente procede la sua corsa…

Se anche te fai parte della schiera di chi di tempo non ne ha mai abbastanza, sappi che la parola magica è “organizzazione”.

Organizzare il proprio tempo per vivere meglio e condurre la propria vita in modo più efficiente è uno degli obiettivi concreti più importanti che ci dovremmo porre.

Occupiamo la gran parte della nostra vita a svolgere attività “obbligate” ed espletare funzioni fisiologiche, attività che per la loro ripetitività e la mancanza di contenuti affettivi ed emozionali non arricchiscono in nulla la nostra esistenza. Ma la cosa peggiore è che accanto a queste attività, indispensabili per la nostra sopravvivenza, sprechiamo tanto tempo prezioso per svolgere tante altre attività inutili ai fini della qualità della vita, come ripetere dei rituali e coltivare abitudini di cui non conosciamo il significato.

Una cosa è certa: il tempo che abbiamo a disposizione è limitato, è quindi occorre sfruttarlo al meglio, acquisire la consapevolezza che solo una programmazione accurata, che tenga conto della nostra vita, del passato, presente e futuro, può consentirci di selezionare le nostre attività dedicandoci a quelle che ci danno maggiore soddisfazione e ci consentono di vivere bene!

Ora, se non riuscite a fare quello che vi piace perché non avete tempo, l’unico modo per recuperarne un po è sottraendolo ad attività inutili.

Può sembrare banale, ma questa operazione richiede rigore, impegno ed organizzazione. Spesso una persona da sola non è in grado di fare un “buon lavoro di pulizia”, e qui può venire in aiuto un buon counselor in scienze della salute bio-psico-sociale, un professionista capace di analizzare insieme a noi lo stile di vita che conduciamo e di accompagnarci nella ricerca della salute e di una vita più felice.

Ma da soli, cosa possiamo fare? Eccovi qualche idea per passare all’azione!

  1. Definiamo le attività per le quali vorremmo trovare del tempo!
  2. Facciamo un elenco dettagliato di tutte le attività quotidiane
  3. Riflettiamo sul significato di ciò che abitualmente facciamo (seguiamo schemi e modelli di pensiero e di comportamento che non hanno più ragione di esistere? ci sentiamo obbligati a svolgere determinate attività? quanto ci soddisfa ciò che facciamo?
  4. Cerchiamo di individuare i tempi morti e le abitudini prive di utilità per gli scopi che ci siamo posti (come potremmo ridurre il tempo delle attività “obbligate”, tipo cucina, pulizie, spesa…? quanto tempo passiamo davanti alla TV, le nostre relazioni si fondano sull’affetto e il piacere o sull’ipocrisia e superficialità?..
  5. Diventiamo consapevoli di quello che facciamo, sapendo di poter fare delle scelte. E’ ovvio che abbiamo bisogno di lavorare, di distrarci, di riposare, ma abbiamo anche bisogno di coltivare le vere passioni, la cosa importante è fare tutto ciò assumendo in pieno il controllo della nostra vita, disinserendo quel “pilota automatico” fatto di abitudini e condizionamenti.

Ricordate, possiamo migliorare la nostra vita solo partendo da noi stessi, assumendocene la responsabilità e sapendo di avere noi il timone in mano!

 

SCIROPPO ANTI-RAFFREDDORE

Arrivano i primi freddi, e non tardano ad affacciarsi i soliti malanni di stagione, naso chiuso, mal di gola, tosse. . . Se per ora vi siete salvati, giocate in anticipo, rinforzate il vostro sistema immunitario mangiando tanta frutta e verdura, facendo del movimento all’aria fresca e magari dedicandovi ad un attività che vi piace, per affrontare la vita in modo più gioioso! Aiuta tanto, credetemi!

Oggi vi fornisco anche una ricettina che potrà sostenervi per rinforzare ulteriormente le vostre difese. Uno sciroppo facile facile che potrete preparare in 10 minuti e che sarà più efficiente di quelli che trovate in farmacia.

Dunque, munitevi di un paio di limoni “non trattati” (è fondamentale perché va usata anche la buccia), una radice di zenzero e un barattolo di miele.

Lavate bene i limoni, asciugateli e tagliateli a fettine sottili. Sbucciate lo zenzero con lo sbucciapatate e tagliate anche quello a fettine.

Prendete un barattolo di vetro da 400/500 grammi, lavato bene con l’acqua bollente, e iniziate a fare gli strati di limone e zenzero, alternandoli fino a riempire il barattolo. Fatto ciò, aggiungete poco per volta il miele, facendolo scorrere fino al fondo del barattolo, fino a riempirlo. Bene! Avete appena preparato una pozione “quasi magica” che vi aiuterà sicuramente a passare meglio l’autunno e l’inverno.

Il barattolo va chiuso e riposto in frigorifero per c.ca una settimana prima di utilizzarlo. Potete prenderne un cucchiaio al giorno, ma anche masticare il limone e lo zenzero. Per darlo ai bambini, mischiate un cucchiaino dello sciroppo con un po’ di tisana tiepida, di fiori di sambuco, per esempio! Potete conservarlo in frigo per c.ca un mese.

Potete preparare qualche barattolo in più e fare dei bei regali di Natale. Basterà creare una bella etichetta, le istruzioni per l’uso e attaccare un nastrino festoso! Sarà un regalo graditissimo e molto salutare! BUON AUTUNNO A TUTTI!

TIGLIO, L’ALBERO ROMANTICO

In queste giornate di metà giugno, se uscite per fare una passeggiata, non potete non sentirvi abbracciati dall’inebriante profumo del tiglio. In campagna, nei viali delle città, nei giardini… Stanno li, maestosi, con le loro foglie a forma di cuore e grappoli di fiori che sembrano campanellini, ad offrirci il riparo dal caldo, in un avvolgente incanto odoroso.

Lo sapete che il tiglio può offrirci molto più del suo profumo e dell’ombra estiva? I suoi fiori e le foglie possono sostenerci nei diversi problemi legati alla nostra salute. Scopriamo allora insieme le tante proprietà curative del tiglio.

…Tiglio per calmarci e prendere sonno

In presenza di agitazione e ansia il tiglio può darci un importante sostegno, perché svolge un’azione rilassante sul sistema circolatorio, provocandone un abbassamento della pressione, ben tollerata anche in gravidanza, in fase di allattamento e dai bambini. Possiamo assumerlo in infuso oppure in gemmoderivato (chiamato anche Tillia Tormentosa) diluito in acqua (dalle 30 alle 60 gocce, da assumere per 3 volte al giorno)

Eccovi la ricetta per l’infuso! Portate a ebollizione una tazza di acqua e lasciate in infusione 1-2 cucchiai di fiori per c.ca 10 minuti. Filtrate e consumate, cercando di accompagnare la tisana con il buonumore e magari con una gradevole compagnia. Ricordatevi che la natura può aiutarci molto ma il cambiamento e la guarigione dipendono da noi, dal nostro stile di vita e dalla consapevolezza che ne abbiamo…

Per combattere l’insonnia e il nervosismo provate anche un rilassante bagno al tiglio: l’infuso, ricco di olio essenziale, aggiunto all’acqua ha un effetto sedativo.

…Tiglio per respirare meglio

Grazie alle sue proprietà mucolitiche ed antinfiammatorie, il tiglio ci da una mano anche nei casi di raffreddamento, tosse e naso chiuso. Può esserci di grande aiuto fare dei suffumigi con fiori di tiglio. In presenza di tosse eccessiva che non tende a calmarsi, un infuso caldo con fiori di tiglio dolcificato con miele può aiutare a sedare la tosse e a passare una notte più confortevole. Il tiglio inoltre favorisce la sudorazione durante lo stato febbrile, importante per liberarsi dalle tossine della malattia.

Come fare i suffumigi? Fate bollire c.ca 1-2 litri d’acqua, mettetela in un recipiente grande e aggiungete una manciata di fiori di tiglio. Avvicinate il viso a c.ca 20 cm e coprite la testa con un telo abbastanza grande da avvolgere anche il recipiente. Dovete sentire il caldo ma fate attenzione a non bruciarvi! Il vapore all’inizio è molto caldo!

…Tiglio per gli occhi

Se avete gli occhi stanchi,  arrossati o con le borse, potete provare a fare degli impacchi per gli occhi: compresse di garza imbevute di infuso tiepido di tiglio e applicate sugli occhi vi daranno un sollievo immediato.

…Tiglio e la bellezza

Potete anche cimentarvi nella preparazione di un tonico per la pelle. Acqua di tiglio, usato come tonico, dopo la pulizia del viso, è un ottimo depurativo per la pelle, distende le rughe e aiuta nei casi di arrossamenti cutanei.

Versate una tazza d’acqua bollente per ogni cucchiaio raso di tiglio (foglie e fiori), lasciando in infusione per 10 minuti circa e poi filtrate. E’ un tonico con effetto depurativo, distende le rughe e lenisce gli arrossamenti. Usatelo mattina e sera! Si conserva in frigorifero, in una bottiglietta di vetro, per una settimana.

Nel mese di giugno approfittate per fare le provviste di tiglio! Facendo una passeggiata raccogliete le foglie e i fiori appena sbocciati. Una volta raccolti vanno stesi su un panno e messi ad essiccare per 2-3 giorni in un luogo asciutto e buio (al riparo dal sole). Si conservano in un recipiente di vetro.

PERCHE’ DISINTOSSICARSI

I rituali di disintossicazione hanno una tradizione antica. Li troviamo in diverse culture, nati con uno scopo purificante e spesso praticati seguendo i ritmi della natura…i cambi di stagione per esempio. Oggi, una “pulizia” periodica assume un significato importante, se pensiamo che viviamo in ambienti inquinati, mangiando cibi industriali, con le giornate scandite da ritmi stressanti e frenetici…

I vantaggi della disintossicazione sono numerosi: liberandoci dalle tossine accumulate raggiungeremo un livello più alto di vitalità e benessere, miglioreremo l’umore e perderemo peso, a vantaggio della nostra salute complessiva.

La via più breve e pratica alla depurazione passa attraverso la cucina in quanto il cibo influisce sensibilmente sullo stato di salute, sia in positivo che in negativo.

Per depurarsi bene però non bisogna ingaggiare una guerra con se stessi, ma piuttosto prendersela con calma e dolcezza. Occuparci del nostro corpo deve essere un piacere, non si tratta di un nemico da combattere! Qualche sacrificio alimentare deve essere bilanciato con più tempo da dedicare a se stessi…passeggiare, leggere, riposare, regalarsi un massaggio o dedicarsi alla musica… Dobbiamo inserire nella nostra vita piccoli piaceri che fanno bene al corpo e allo spirito, aiutandoci a ritrovare l’armonia e benessere. E’ importante acquisire la consapevolezza che mangiamo troppo perché il cibo è diventato una delle poche soddisfazioni immediate che abbiamo. Solo cosi potremmo sostituire pian piano lo snack con un buon libro, l’aperitivo con un bel concerto o ore passate ai fornelli con la passeggiata al bosco…

Vediamo ora quali sono i comportamenti più a rischio che influiscono sull’intossicazione:

  1. Mangiare troppo (e muoversi poco!)
  2. Mangiare troppe proteine
  3. Consumare snack in eccesso
  4. Assorbire un eccesso di stimoli: rumori, traffico, computer…
  5. Abusare di farmaci
  6. Riposare poco
  7. Reprimere le emozioni

Ci sono diverse diete disintossicanti che vedremo nel dettaglio nei prossimi articoli. La cosa più importante è partire valutando con onesta il proprio stile di vita. Se vogliamo stare veramente meglio, dobbiamo affrontare il nostro percorso di vita con consapevolezza; mangiare sano, fare attività fisica e avere un atteggiamento mentale costruttivo ci permettono di vivere anche la “fatica di vivere” con piacere ed entusiasmo e di cercare dentro di noi l’energia da dirottare verso obiettivi realizzabili, sostenibili e utili. Solo cosi il cibo, gli integratori e rimedi vari potranno diventare nostri alleati nella ricerca del benessere.

SOGNI D’ORO!

E’ un periodo che non ti senti in gran forma? Lo stress, l’agitazione e la svogliatezza ti perseguitano?  Se anche la sveglia del mattino è diventata un’acerrima nemica, sappi che la causa dei tuoi mali potrebbe essere il sonno!Tante persone vengono condizionate per anni nella loro vita lavorativa, relazionale e sociale … a causa di notti insonni o di un sonno poco ristoratore. Quindi, anche se ti sembra di dormire bene presta attenzione ad alcune indicazioni che ti fornirò! Dormire bene è fondamentale.

Numerose informazioni (spesso senza fondamento) ci portano ad essere attenti a tante cose che potrebbero nuocere alla nostra salute, dai pesticidi agli OGM, dalle radiazioni dei cellulari ai pericoli dei vaccini … ma poche volte ci soffermiamo a pensare quanti danni può provocare alla nostra salute il dormire male.

Il sonno è uno dei bisogni PRIMARI, fisiologici e fondamentali sui quali si regge la sopravvivenza del nostro corpo, mente e spirito.

Fin dalle origini della storia dell’umanità, fino all’introduzione dell’energia elettrica nelle case,  l’uomo ha impostato la sua vita seguendo il ritmo giorno/notte. Alle prime luci dell’alba iniziava le sue attività e al calar della notte si ritirava per riposare. Questo alternarsi delle attività e del riposo dei nostri progenitori ci ha lasciato in eredità dei codici che se sconvolti a lungo possono creare dei disturbi seri.

Il nostro orologio biologico si regola da sempre con l’alternanza luce/buio, regolando così la produzione di ormoni e di trasmettitori neuro cerebrali. La luce artificiale può impedire al corpo di produrre melatonina, ormone del sonno, e rendere difficile addormentarsi, ma a cascata può anche influenzare tutti i sistemi regolati dall’orologio biologico, causando alterazioni dello stato dell’umore e dell’atteggiamento mentale, conducendoci a una condizione di stress che altera il ritmo sonno – veglia.

Sappi dunque che dormendo bene puoi migliorare la tua salute!

Segui questi semplici consigli è vedrai che la notte ti sarà di nuovo amica!

  • Cerca di andare a letto sempre alla stessa ora.
  • Anche il risveglio dovrebbe essere regolare.
  • Dormi da 6 e 8 ore per notte e vivrai più a lungo.
  • Bando a tutte le luci e lucette. Dormi al buio!
  • Via gli apparecchi elettronici dalla camera da letto.
  • Niente caffè e bibite eccitanti già dal tardo pomeriggio!
  • Fai un pasto serale leggero, senza alcolici!
  • Riduci la temperatura della camera da letto
  • Leggi un bel libro! Concilia il sonno e ti fa rilassare.

Non dimenticarti che anche per dormire bene la cosa più importante è condurre uno stile di vita sano e consapevole! Impegnati a vivere meglio e anche il sonno verrà!

CERCARE LA FELICITA

Quando è stata l’ultima volta che qualcuno vi ha chiesto se eravate felici? O che voi avete chiesto a qualcuno se lo fosse? O che semplicemente vi siete sentiti felici, felici di voi stessi, della vostra vita, di quello che fate…

Si, lo so! Già starete pensando che correndo tra mille problemi quotidiani, figli, lavoro, casa, spesa, bollette da pagare, la macchina dal meccanico … chi lo trova il  tempo di pensare alla felicità! Stiamo sempre li a correre, e già se riusciamo a fare il tutto, a completare la tabella di marcia, ci sentiamo gli eroi della giornata. E’ andiamo avanti così per anni, senza fermarci, senza prendere fiato, sempre sotto pressione, dietro agli affitti da pagare, le rate della macchina o della cucina nuova… Il lavoro che facciamo, magari non ci piace, ma non abbiamo il coraggio di cambiare, accontentandoci di averne uno…

Quanto spesso ci accontentiamo… e spesso a guidarci sono la paura e la pigrizia, paura di perdere qualcosa, paura di rincominciare, paura delle opinioni altrui, dell’ignoto, di uscire da un contesto che conosciamo anche se non ci soddisfa… ci accontentiamo di quello che abbiamo per garantirci la sopravvivenza. Ma la vita è molto più di questo!!! La vita vale la pena di essere vissuta soltanto se in maniera attiva, costruttiva e consapevole.

Non troviamo mai il tempo per noi stessi, finché il nostro corpo non inizia a mandarci dei segnali… e anche allora sovente non gli diamo ascolto, affidandoci a qualche rimedio, allopatico o naturale che sia, pensando che una pasticca o quattro gocce ogni tanto siano sufficienti a risolvere un disaggio esistenziale e riportarci in marcia.

Quello di cui abbiamo bisogno è cercare dentro di noi stessi l’energia vitale da dirottare verso obiettivi realizzabili, sostenibili e utili al nostro benessere. La felicità vera, e di conseguenza la salute, vanno ricercati attraverso un percorso che costa fatica, dedicandoci e amandoci di più, interrogandoci e ricercando quelle attività che possano riportare il sorriso sul nostro viso, ritrovando così l’entusiasmo e il piacere di vivere.

 

SALUTE CONSAPEVOLE

Possiamo essere sani senza essere felici? E possiamo ritenerci felici se non siamo in salute? La salute intesa non come assenza di malattia, ma come uno stato di benessere fisico, psichico e sociale.

Ecco, voglio iniziare il blog SANI&FELICI partendo proprio da questa riflessione, prendervi per mano e portarvi insieme a me in un viaggio alla ricerca della consapevolezza.

Già…la consapevolezza! Quel concetto che, anche se occasionalmente accennato, ci viene somministrato con contagocce… Cosa vuol dire essere consapevoli? In questo blog ne parleremo a lungo, senza pretendere di trovare formule magiche ne ricette miracolose, cercherò di farvi riflettere e di risvegliare in voi il senso critico. Nell’ambito della cura della salute, la consapevolezza è tutto…. E’ essere coscienti che il nostro benessere dipende in gran parte da noi stessi, avere gli strumenti necessari per capire che tipo di vita conduciamo, sapere come fare quando non ci sentiamo bene… Essere consapevoli vuol dire prendere in mano la nostra vita quando c’è qualche problema, abbracciarla e ascoltarla. Solo così potremmo capire che direzione prendere.  Uno dei problemi principali nella società di oggi è che nessuno ci insegna a fare tutto ciò! Per assurdo, la materia che dovrebbe primeggiare in tutte le scuole, non solo non esiste, ma spesso non viene affrontata nemmeno trasversalmente. Se ci pensiamo meglio, è una follia! Cosa sarà più importante, è parlo con un grande il rispetto per tutti i saperi, insegnare modi sani e consapevoli di condurre la propria vita oppure riempire le teste dei bambini di nozioni lontane, poco interessanti e poco comprensive per la loro età? Mi si potrebbe rispondere che a “educare a vivere” ci deve pensare la famiglia… Già! Potrebbe essere una soluzione se tutte le famiglie fossero in grado di farlo, se gli adulti che crescono i bambini a loro volta fossero stati educati a “vivere bene”, a “nutrire le emozioni” a “coltivare la felicità” … Purtroppo, sono tante le famiglie che non sono affatto preparate a farlo, e lo vediamo attraverso le relazioni che hanno con i propri figli, attraverso le merendine che quotidianamente mettono nello zaino della scuola, attraverso i giocattoli che gli forniscono … e potrei andare avanti a lungo.

La salute consapevole non può essere ridotta all’assenza di malattia, è una condizione di benessere fisico, psichico e sociale che può essere raggiunto solamente attraverso azioni consapevoli e uno stile di vita che possa migliorarne la qualità.

Possiamo aiutarci con tanti strumenti, ma nulla potrà sostituirsi alla nostra responsabilità, perché solo quando comprenderemo che per stare bene dobbiamo essere soddisfatti della vita che facciamo, solo quando saremo abbastanza forti da spogliarci delle cose che ci fanno star male, quando riusciremo a distruggere quelle credenze e schemi mentali che ci condizionano, quando capiremo che nessuna pasticca potrà guarire il mal di vivere, potremo iniziare il percorso di costruzione di una vita in armonia con la nostra vera essenza, con la natura e le persone che ci circondano.

Se avete voglia di intraprendere questo percorso, sbirciate quando ne avete voglia tra gli articoli di SANI&FELICI. Sarò felice di condividere con voi un cammino di crescita personale, fatto di studi, esperienze, passioni e pillole di felicità che intreccerò su queste pagine!