Articoli

TIGLIO, L’ALBERO ROMANTICO

In queste giornate di metà giugno, se uscite per fare una passeggiata, non potete non sentirvi abbracciati dall’inebriante profumo del tiglio. In campagna, nei viali delle città, nei giardini… Stanno li, maestosi, con le loro foglie a forma di cuore e grappoli di fiori che sembrano campanellini, ad offrirci il riparo dal caldo, in un avvolgente incanto odoroso.

Lo sapete che il tiglio può offrirci molto più del suo profumo e dell’ombra estiva? I suoi fiori e le foglie possono sostenerci nei diversi problemi legati alla nostra salute. Scopriamo allora insieme le tante proprietà curative del tiglio.

…Tiglio per calmarci e prendere sonno

In presenza di agitazione e ansia il tiglio può darci un importante sostegno, perché svolge un’azione rilassante sul sistema circolatorio, provocandone un abbassamento della pressione, ben tollerata anche in gravidanza, in fase di allattamento e dai bambini. Possiamo assumerlo in infuso oppure in gemmoderivato (chiamato anche Tillia Tormentosa) diluito in acqua (dalle 30 alle 60 gocce, da assumere per 3 volte al giorno)

Eccovi la ricetta per l’infuso! Portate a ebollizione una tazza di acqua e lasciate in infusione 1-2 cucchiai di fiori per c.ca 10 minuti. Filtrate e consumate, cercando di accompagnare la tisana con il buonumore e magari con una gradevole compagnia. Ricordatevi che la natura può aiutarci molto ma il cambiamento e la guarigione dipendono da noi, dal nostro stile di vita e dalla consapevolezza che ne abbiamo…

Per combattere l’insonnia e il nervosismo provate anche un rilassante bagno al tiglio: l’infuso, ricco di olio essenziale, aggiunto all’acqua ha un effetto sedativo.

…Tiglio per respirare meglio

Grazie alle sue proprietà mucolitiche ed antinfiammatorie, il tiglio ci da una mano anche nei casi di raffreddamento, tosse e naso chiuso. Può esserci di grande aiuto fare dei suffumigi con fiori di tiglio. In presenza di tosse eccessiva che non tende a calmarsi, un infuso caldo con fiori di tiglio dolcificato con miele può aiutare a sedare la tosse e a passare una notte più confortevole. Il tiglio inoltre favorisce la sudorazione durante lo stato febbrile, importante per liberarsi dalle tossine della malattia.

Come fare i suffumigi? Fate bollire c.ca 1-2 litri d’acqua, mettetela in un recipiente grande e aggiungete una manciata di fiori di tiglio. Avvicinate il viso a c.ca 20 cm e coprite la testa con un telo abbastanza grande da avvolgere anche il recipiente. Dovete sentire il caldo ma fate attenzione a non bruciarvi! Il vapore all’inizio è molto caldo!

…Tiglio per gli occhi

Se avete gli occhi stanchi,  arrossati o con le borse, potete provare a fare degli impacchi per gli occhi: compresse di garza imbevute di infuso tiepido di tiglio e applicate sugli occhi vi daranno un sollievo immediato.

…Tiglio e la bellezza

Potete anche cimentarvi nella preparazione di un tonico per la pelle. Acqua di tiglio, usato come tonico, dopo la pulizia del viso, è un ottimo depurativo per la pelle, distende le rughe e aiuta nei casi di arrossamenti cutanei.

Versate una tazza d’acqua bollente per ogni cucchiaio raso di tiglio (foglie e fiori), lasciando in infusione per 10 minuti circa e poi filtrate. E’ un tonico con effetto depurativo, distende le rughe e lenisce gli arrossamenti. Usatelo mattina e sera! Si conserva in frigorifero, in una bottiglietta di vetro, per una settimana.

Nel mese di giugno approfittate per fare le provviste di tiglio! Facendo una passeggiata raccogliete le foglie e i fiori appena sbocciati. Una volta raccolti vanno stesi su un panno e messi ad essiccare per 2-3 giorni in un luogo asciutto e buio (al riparo dal sole). Si conservano in un recipiente di vetro.