SCIROPPO ANTI-RAFFREDDORE

Arrivano i primi freddi, e non tardano ad affacciarsi i soliti malanni di stagione, naso chiuso, mal di gola, tosse. . . Se per ora vi siete salvati, giocate in anticipo, rinforzate il vostro sistema immunitario mangiando tanta frutta e verdura, facendo del movimento all’aria fresca e magari dedicandovi ad un attività che vi piace, per affrontare la vita in modo più gioioso! Aiuta tanto, credetemi!

Oggi vi fornisco anche una ricettina che potrà sostenervi per rinforzare ulteriormente le vostre difese. Uno sciroppo facile facile che potrete preparare in 10 minuti e che sarà più efficiente di quelli che trovate in farmacia.

Dunque, munitevi di un paio di limoni “non trattati” (è fondamentale perché va usata anche la buccia), una radice di zenzero e un barattolo di miele.

Lavate bene i limoni, asciugateli e tagliateli a fettine sottili. Sbucciate lo zenzero con lo sbucciapatate e tagliate anche quello a fettine.

Prendete un barattolo di vetro da 400/500 grammi, lavato bene con l’acqua bollente, e iniziate a fare gli strati di limone e zenzero, alternandoli fino a riempire il barattolo. Fatto ciò, aggiungete poco per volta il miele, facendolo scorrere fino al fondo del barattolo, fino a riempirlo. Bene! Avete appena preparato una pozione “quasi magica” che vi aiuterà sicuramente a passare meglio l’autunno e l’inverno.

Il barattolo va chiuso e riposto in frigorifero per c.ca una settimana prima di utilizzarlo. Potete prenderne un cucchiaio al giorno, ma anche masticare il limone e lo zenzero. Per darlo ai bambini, mischiate un cucchiaino dello sciroppo con un po’ di tisana tiepida, di fiori di sambuco, per esempio! Potete conservarlo in frigo per c.ca un mese.

Potete preparare qualche barattolo in più e fare dei bei regali di Natale. Basterà creare una bella etichetta, le istruzioni per l’uso e attaccare un nastrino festoso! Sarà un regalo graditissimo e molto salutare! BUON AUTUNNO A TUTTI!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *