PERCHE’ DISINTOSSICARSI

I rituali di disintossicazione hanno una tradizione antica. Li troviamo in diverse culture, nati con uno scopo purificante e spesso praticati seguendo i ritmi della natura…i cambi di stagione per esempio. Oggi, una “pulizia” periodica assume un significato importante, se pensiamo che viviamo in ambienti inquinati, mangiando cibi industriali, con le giornate scandite da ritmi stressanti e frenetici…

I vantaggi della disintossicazione sono numerosi: liberandoci dalle tossine accumulate raggiungeremo un livello più alto di vitalità e benessere, miglioreremo l’umore e perderemo peso, a vantaggio della nostra salute complessiva.

La via più breve e pratica alla depurazione passa attraverso la cucina in quanto il cibo influisce sensibilmente sullo stato di salute, sia in positivo che in negativo.

Per depurarsi bene però non bisogna ingaggiare una guerra con se stessi, ma piuttosto prendersela con calma e dolcezza. Occuparci del nostro corpo deve essere un piacere, non si tratta di un nemico da combattere! Qualche sacrificio alimentare deve essere bilanciato con più tempo da dedicare a se stessi…passeggiare, leggere, riposare, regalarsi un massaggio o dedicarsi alla musica… Dobbiamo inserire nella nostra vita piccoli piaceri che fanno bene al corpo e allo spirito, aiutandoci a ritrovare l’armonia e benessere. E’ importante acquisire la consapevolezza che mangiamo troppo perché il cibo è diventato una delle poche soddisfazioni immediate che abbiamo. Solo cosi potremmo sostituire pian piano lo snack con un buon libro, l’aperitivo con un bel concerto o ore passate ai fornelli con la passeggiata al bosco…

Vediamo ora quali sono i comportamenti più a rischio che influiscono sull’intossicazione:

  1. Mangiare troppo (e muoversi poco!)
  2. Mangiare troppe proteine
  3. Consumare snack in eccesso
  4. Assorbire un eccesso di stimoli: rumori, traffico, computer…
  5. Abusare di farmaci
  6. Riposare poco
  7. Reprimere le emozioni

Ci sono diverse diete disintossicanti che vedremo nel dettaglio nei prossimi articoli. La cosa più importante è partire valutando con onesta il proprio stile di vita. Se vogliamo stare veramente meglio, dobbiamo affrontare il nostro percorso di vita con consapevolezza; mangiare sano, fare attività fisica e avere un atteggiamento mentale costruttivo ci permettono di vivere anche la “fatica di vivere” con piacere ed entusiasmo e di cercare dentro di noi l’energia da dirottare verso obiettivi realizzabili, sostenibili e utili. Solo cosi il cibo, gli integratori e rimedi vari potranno diventare nostri alleati nella ricerca del benessere.